Baiso Citta Slow

La quota, il clima, le piazze, le opere d’arte, i paesaggi, i prodotti genuini e il buon cibo: Baiso diventa patria del buon vivere.

Baiso entra a far parte della rete delle Città Slow, il circuito internazionale delle “città del buon vivere”. Un riconoscimento per le caratteristiche del territorio, ma anche un impegno per pianificare e realizzare un futuro positivo, di comunità, pace e azioni quotidiane di sostenibilità

Nato in Italia nel 1999, il circuito conta oggi su oltre duecentocinquanta località sparpaglite in trenta nazioni, con l’Italia a fare da traino.

Baiso è la terza località reggiana ad entrare nel giro, dopo Castelnovo Monti e Scandiano.

Baiso, che ha avviato molti mesi fa la procedura formale, ha superato la procedura di certificazione con un punteggio pari al 50.15%. La nomina ufficiale è stata sabato 22 giugno a Orvieto, sede del circuito Città Slow.